Amaryllis

Aggiornato il: 19 nov 2019

Il nome di questo bellissimo fiore deriva in realtà da un nome di donna, di origine greca, che significa splendere o brillare.

Ha origine da un grosso bulbo, produce lunghe foglie verde brillante e nel momento della fioritura un lungo e grosso stelo si erge dando vita ad enormi fiori a forma di giglio variamente colorati. E' un esemplare prorompente da un ottima capacità scenica!

E' un fiore originario dell' Sud Africa dove viene comunemente chiamato Amarillide.


La stagione ideale per trovare l'Amaryllis sia reciso che in vaso, è quella invernale, possiamo tenerlo tranquillamente anche in appartamento dove il bulbo si svillupperà in tempi non troppo lunghi.


Avrà bisogno di un terriccio ben drenato poichè non sopporta i ristagni idrici e di una innaffiatura parsimoniosa durante la fioritura, non eccedendo troppo con l'acqua.


In estate sarà possibile trapiantare il bulbo ma questa operazione andrà fatta ogni 5 o 6 anni, sia esso in vaso che a terra.







Questo fiore, grazie alla sua capacità scenica è perfetto per allestimenti floreali dall'atmosfera invernale.

Può essere utilizzato all'interno di un bouquet da sposa o in location come centrotavola, magari all'interno di vasi di vetro alti e cilindrici, che accompagnano il fiore nel suo elevarsi e Splendere!









Se vuoi scoprire altre piccole idee per gli Allestimenti Floreale per i tuoi Eventi, sapere ogni cosa su Fiori e Piante ed essere aggiornata sulle tendente per la stagione Wedding 2020

METTI UN LIKE ALLA PAGINA FB E SEGUIMI SU INSTAGRAM COME CRISTINAFOGLIADORO!

A presto!

14 visualizzazioni

Foglia d'Oro

di Cristina Calcagnile

P.IVA 08083250962

Floral Designer Varese 

Milano - Como 

Contatti

  • Facebook